Beata Vergine della Salute

Santuario della Beata Vergine della Salute di Puianello

svolgono servizio i Frati Minori Cappuccini

Padre Raffaele da Mestre

Si tratta di un periodico di piccole dimensioni che p. Raffaele, nel 1972, volle affidare al gruppo dei Terziari appena formatosi (vedi voce) per diffondere il più largamente possibile la devozione a Maria SS. anche attraverso la stampa. È questa infatti la nota distintiva della pubblicazione: dare risalto a tutte le ricorrenze mariane, fornendo approfondimenti e spunti di riflessione in merito, riportare notizie sull'opera missionaria cappuccina “Villaggio Ghirlandina” in Centrafrica – il cui nome si riferisce all'impegno specifico dei modenesi per la sua realizzazione pratica ed economica – e trattare in sintesi altri argomenti legati a personaggi particolari o alle grandi ricorrenze sacre dell'anno, volti comunque ad una formazione spirituale per i lettori cui è sempre stato inviato gratuitamente, per primi agli iscritti all'Ora di Guardia (v. voce).
Per almeno una ventina d'anni davvero ampia fu la diffusione mensile del periodico - in Italia e all'estero, anche in paesi extraeuropei – poi pian piano, calando il numero dei riceventi per vari motivi e di conseguenza l'entità delle offerte libere, nell'anno 2000 si è dovuto renderlo bimensile. Per gli stessi motivi, al momento attuale, col più grande rammarico siamo costretti a renderlo trimestrale, ma con la più ferma intenzione di andare avanti ugualmente.
Il “Corriere” fu all'inizio diretto, per una quindicina d'anni, da Uberto Mori (vedi voce), affiancato dalla fattiva collaborazione della moglie Gilda, cui subentrò il terziario Felice Gianni Cavedoni ed infine, dal 2001, da una terziaria della fraternità.
Per chi volesse riceverlo, ne sono indicate le modalità in un trafiletto sul “Corriere” stesso.